Home arrow Polisportiva

Polisportiva

Questa sezione è dedicata alle attività della Polisportiva OR.PA.S.

La Polisportiva è attiva in diverse discipline sportive: calcio, maschile e femminile, ma anche basket, judo, danza.

Qui troverete le notizie e gli avvisi che riguardano le attività della Polisportiva OR.PA.S. 



..a proposito di Judo PDF Stampa E-mail
Judo Palestra
venerdì 21 novembre 2014
Buongiorno a tutti,

con la presente vogliamo invitarvi all'evento che si terrà Domenica 30 Novembre 2014 presso il Teatro Blu di via  Cagliero 26.

Leggi tutto...
 
2004 Giallo: Ritorno alla vittoria. PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
lunedì 17 novembre 2014

wp_20141116_002.jpg

 

La quiete dopo l’esondazione (del Seveso, ovviamente).

In un fine settimana caratterizzato dall’ennesima piena di quest’anno del fiume Seveso che tiene in ostaggio per l’intera giornata di sabato tutta la zona nord di Milano e che, oltre agli inaspettati disagi e problemi che ci costringe a dover sopportare, mette a serio rischio la possibilità di poterci presentare a disputare l’incontro di campionato in calendario, la sesta giornata di campionato non riserva particolari sorprese: le tre capolista hanno avuto più o meno vita facile con i rispettivi avversari (S.Spirito di misura, 2-1 sul Kolbe nella gara più combattuta di giornata, Oscar 5-1 in casa dei Diavoli Rossi e S.Carlo Casoretto straripante con un 12-3 nei confronti dei malcapitati Anni Verdi) e continuano la loro marcia solitaria “a braccetto” in testa alla classifica del girone.

Anche noi non deludiamo le aspettative e riusciamo ad imporci in casa di un Kids Utd ridotto ai minimi termini non subendo, per la prima volta quest’anno, nemmeno un gol.

Il risultato finale di 4-0 poteva anche assumere connotati ben diversi se i nostri aspiranti leoni non si fossero divorati con famelico appetito almeno altrettanti limpide occasioni da gol tante quante le marcature realizzate. La partita non offre particolari spunti: la superiorità gialloverde è subito evidente fin dalle battute iniziali e, seppur dopo qualche eccessiva titubanza, arriva il primo gol di giornata realizzato da Matteo C.

Una volta sbloccata, la partita si rivela tutta in discesa per i nostri colori. Le occasioni si susseguono e presto arriviamo al raddoppio con il primo gol stagionale di Matteo R. Gestiamo senza troppo affanno l’incontro e finalmente, per una volta, riusciamo a ridurre ai minimi termini i pericoli davanti ala porta difesa da Samuele e Nicola. Prima della fine della partita c’è tempo per la doppietta di Aziz e malgrado i compagni tentino in ogni modo di dare la possibilità anche ad Aldo di finire sul tabellino dei marcatori, il mix imprecisione-sfortuna gli nega la gioia del gol.

Tutto sommato bene così però, perché è stata l’occasione giusta per far rifiatare qualche titolarissimo e lasciare lo spazio a chi, fino ad oggi, aveva giocato di meno soprattutto in previsione dei due prossimi impegnativi match casalinghi contro S. Carlo e Oscar.

Una prestazione positiva, dunque, anche se l’eccessivo ritardo con cui mentalmente entriamo in campo e in partita rischia sempre di complicare oltre ogni modo tutto, anche le cose più semplici. Cresceremo anche in questo, ne siamo sicuri: con un po’ di pazienza e, coma al solito, tanto tanto lavoro.

PROSSIMO INCONTRO

Domenica 23 Novembre - Ore 16:30

ORPAS 2004 Giallo – S.Carlo Casoretto
 
2004 Giallo: segnali incoraggianti. PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
lunedì 10 novembre 2014

20141109_1.jpg

 

Sconfitti, ma con dignità.

La quinta giornata di campionato si è aperta con la vittoria di sabato del Kolbe sui Diavoli Rossi per 5 - 2 ma è stata caratterizzata dalla prima sconfitta stagionale di quella che, fino ad oggi, era stata la dominatrice assoluta del girone A: l’Oscar Milano. Il S.Carlo Casoretto, infatti, riesce in un colpo solo nell’impresa di battere, anch’essa per 5 - 2, i giallo blu in casa propria raggiungendoli in testa alla classifica e sopravanzandoli in virtù di una miglior differenza reti.

Anche il S. Spirito non si lascia scappare l’occasione propizia di raggiungere le due compagini appena citate in testa alla classifica superando, non senza qualche difficoltà però, i nostri leoncini.

Infatti, malgrado il risultato finale di 8 - 3 parli piuttosto chiaramente a favore della compagine giallorossa, il match, a parte le fasi iniziali e finali, è stato combattuto e divertente. Partenza vivace di entrambe le squadre che fin da subito si affrontano a viso aperto. La maggior fisicità degli ospiti, soprattutto del centrale di centrocampo avversario, però ha la meglio; per ampi tratti sembrava di essere tornati indietro di più di vent’anni quando, per fare un paragone, sul parquet del Forum di Assago gli appassionati milanesi di un altro sport assistevano ai lanci in contropiede a tutto campo di un certo Darryl Dawkins che, grazie alla sua straripante imponenza fisica, riusciva a mettere i propri compagni nelle condizioni migliori possibili per segnare canestri su canestri in totale solitudine.

Con la complicità quindi dei ridotti spazi di manovra del Cannarella Stadium, ogni rimessa laterale ed ogni tiro da metà campo del numero 11 avversario diventano veri e propri assist a tutto campo per i compagni che, abituati a questo tipo di non-gioco fatto di rimpalli, sono bravissimi a sfruttarli ed a trasformarli ogni volta in gol. In men che non si dica, ci ritroviamo così sotto per 4 – 0 e se l’andazzo dovesse confermarsi anche per i successivi due tempi non osiamo neppure immaginare quale potrebbe essere, in prospettiva, il risultato finale. Tuttavia, proprio come accadeva all’illustre cestista ex NBA, l’autonomia del gigante giallorosso è alquanto limitata tanto da costringerlo a restare seduto in panchina per tutta la durata della seconda frazione di gioco. Ristabiliti gli equilibri, quanto meno in ordine di mole e prestanza fisica, la partita assume tutta un altro aspetto: il S. Spirito torna ad essere una squadra “normale” e finalmente anche noi riusciamo ad uscire meglio da certe situazioni proponendoci sempre più dalle parti del portiere avversario. Maciniamo gioco e veniamo premiati prima con un gol del capitano su assist di Andrea e poche azioni dopo proprio con Andrea capace di sfruttare al meglio un altrettanto delizioso assist smarcante di Matteo C.. La partita si riaccende e malgrado il gol avversario che fisserà il punteggio alla fine del secondo tempo sul 2 - 5 il morale giallo verde è alle stelle. Al ritorno in campo per l’ultima frazione di gioco poco importa se gli avversari tornano a schierare la loro “migliore” formazione: sulle ali dell’entusiasmo Matteo S. sigla il gol che ci riporta a sole due lunghezze dagli avversari riaccendendo definitivamente le speranze di tutti coloro che hanno a cuore le sorti dei colori gialloverdi. Purtroppo però la speranza di riagguantare gli avversari si rivela essere solo un’effimera illusione:  seppur la partita si confermi molto più interessante di quanto accaduto nei primi 15 minuti di gioco, con un susseguirsi di occasioni da entrambe le parti, il S. Spirito torna padrone della partita chiudendola definitivamente con tre gol di cui, almeno questa volta, un paio di pregevole fattura tecnica.

Così, dopo un prestazione un po’ così così sul campo del Kolbe (sconfitta di misura per 2 - 1 nel recupero di lunedì scorso ma partita piuttosto scialba e poco entusiasmante), malgrado un risultato con un divario numericamente importante, giungono segnali incoraggianti dai nostri aspiranti leoni capaci di affrontare con estrema dignità e carattere un avversario bravo ma soprattutto scaltro nel trarre massimo profitto dalle situazioni vantaggiose che è riuscito a crearsi.

20141109_2.jpgDa segnalare anche finalmente il ritorno in campo di uno dei tre “infortunati di lunga data”, Ludovico: pedina importante sia per il ruolo ricoperto in campo che per le possibili alternative tattiche che offre a coach Passeri. Bene tutti quanti, dunque, a partire dai due portieri (Nicola fin da subito mentre Samu in crescendo nel corso dell’incontro), passando dai difensori Stefano, Ludovico e dall’eclettico Matteo R., proseguendo con il “trio di Matteo” di centrocampo fino ad arrivare ad Andrea ed a Capitan Matteo S. che, per l’occasione, si sono alternati nel ruolo sia di attaccanti che di centrocampisti.

Manca solo un pizzico di precisione e di decisione in più nelle varie scelte che facciamo ma l’approccio mentale comincia ad essere quello giusto. Speriamo dunque che già a partire dal prossimo incontro, che disputeremo in casa di una delle due formazioni cenerentola del nostro girone, si riesca a compiere l’ultimo passo necessario a permetterci finalmente di ritrovare la vittoria che, dalle parti di Via Cagliero, manca ormai da quasi un mese.

PROSSIMO INCONTRODomenica 16 Novembre - Ore 10:00Kids Utd. Milano – ORPAS 2004 Giallo 
 
2004 Giallo: Dr.Jekyll & Mr.Hyde. PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
lunedì 27 ottobre 2014

20141027_171758.jpg

 

Il 50% non basta.

La terza giornata di campionato proponeva il big match tra le due formazioni che fin’ora hanno guidato appaiate il girone A: alla fine è l’Oscar ad avere la meglio sul S.Spirito per 6 - 3 ed a scappare, solitaria ed imbattuta, nella classifica generale. Per il resto, il Kolbe ha avuto la meglio nettamente sugli Anni Verdi per 5 - 2 mentre il S. Carlo Casoretto abbatte letteralmente ogni velleità del Kids Utd. con un perentorio 17 - 1.

Molto più combattuta ed infinita la sfida che invece ha contrapposto sul campo Cannarella i nostri colori ai Diavoli Rossi e che ha visto questi ultimi avere la meglio per 8 - 7 ai calci di rigore dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul risultato di 3 - 3.

Con Luca, Ricky, Nicola e Ludovico ancora alle prese con i recuperi dai vari infortuni ed interventi e Matteo S. indisponibile, ci schieriamo con una formazione più votata alla difesa che all’attacco con Samuele tra i pali, Stefano e Matteo R. in difesa, capitan Serra centrale con Luigi e Matteo C. sulle fasce e Aldo davanti. Purtroppo però gli avversari riescono abbastanza facilmente (e fortuitamente) a trovare il modo di segnarci subito due gol: come se non bastasse, invece di reagire, continuiamo a proporci con azioni lente e macchinose che non impensieriscono in alcun modo l’estremo difensore avversario. Nulla cambia nemmeno per i primi due terzi della seconda frazione di gioco: impietriti ed incapaci di uscire dalle sabbie mobili in cui sembriamo essere caduti, incassiamo il terzo gol e la risalita si fa sempre più dura. Fortunatamente, prima che l’arbitro fischi la fine del tempo, è il primo gol del capitano a regalarci un primo sorriso ed un barlume di speranza in vista del terzo e decisivo tempo.

Finalmente, come fossimo Dr. Jekyll & Mr. Hyde ci trasformiamo in una squadra di calcio: da spettatori in campo diventiamo protagonisti e con tutta la grinta e la voglia fin’ora lasciate da parte riusciamo a rimettere in piedi una partita che sembrava destinata a chiudersi nel peggiore dei modi. In men che non si dica, l’accoppiata Serra-Aziz confeziona prima il gol del 2 - 3 e poi quello del pareggio riportandoci prepotentemente in partita. Sulle ali dell’entusiasmo ci proviamo in tutti i modi a realizzare il gol della vittoria ma ogni tentativo di scardinare la difesa avversaria è vano.

La legge-beffa del CSI c’impone però di trovare un vincitore con la roulette dei calci di rigore. Si sa, in questo modo, ci vuole un niente perché la vittoria arrida ad una od all’altra sfidante: e così, non bastando nemmeno i 5 rigori canonici,  costretti ad andare ad oltranza, al terzo rigore calciato, è la compagine biancorossa ad avere la meglio. Resta la soddisfazione per il punticino guadagnato che muove la classifica, per la reazione e per la rimonta dei nostri leoncini ma anche e soprattutto tanto tanto rammarico per aver regalato, ad un avversario francamente ampiamente alla nostra portata, più di metà partita per causa, ancora una volta, nostra e solo nostra con un approccio mentale in avvio di partita troppo timido e remissivo.

Come in ogni cosa, non basta dare il 50% bisogna sempre dare il 100% di se stessi ed impegnarsi con voglia dall’inizio e fino alla fine.

Dobbiamo guardarci in faccia e, come ha chiesto coach Passeri ai suoi ragazzi a fine partita, riflettere su questo chiedendoci il perché di questo atteggiamento e di questa “paura” che spesso ci frena e ci impedisce di giocare e di divertirci come dovremmo.

Speriamo che la lezione sia servita. Crescere è un percorso lungo.

PROSSIMO INCONTRO

Lunedì 3 Novembre - Ore 18:50

Kolbe Milano – ORPAS 2004 Giallo
 
2004 Giallo: La reazione che ci aspettavamo. PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
lunedì 20 ottobre 2014

 orpas2004g.jpg

 

Così si fa.

In attesa di conoscere come sia andata a finire la gara che vedeva affrontarsi Diavoli Rossi e Kids United, il secondo week end di campionato vede il S. Spirito regolare per 3 - 0 il S.Carlo Casoretto e raggiungere in testa alla classifica del girone un Oscar corsaro, il giorno prima, a domicilio del Kolbe per 8 - 2. Per i nostri colori, invece, arriva la prima vittoria stagionale contro un Anni Verdi mista 2004 e 2005 reduce, nel recupero di giovedì, dalla sconfitta di misura, tra le mura amiche, per 3 - 2 contro i Diavoli Rossi.

Benché il pomeriggio non inizi sotto i migliori auspici (forfait di Nicola durante il riscaldamento a causa del riacutizzarsi del dolore al polso conseguente all’infortunio accusato giovedì in allenamento), i ragazzi di coach Passeri non deludono le aspettative del numeroso pubblico giunto al Cannarella per assistere al loro esordio casalingo stagionale.

La gara si mette benissimo fin dalle primissime fasi di gioco grazie al repentino gol di Aziz che ci permette di passare subito in vantaggio. La grinta e la voglia, questa volta, sembrano essere quelle giuste: non ci lasciamo sopraffare dall’avversario e riusciamo a macinare un discreto gioco che ci permette, in più occasioni, di sfiorare il raddoppio. Ma come spesso accade, quando non si riescono a concretizzare tutte le opportunità che si hanno, sono gli avversari  ad avere la meglio e su di un ribaltamento di fronte arriva il gol del pareggio bianco verde.

A conti fatti, però, si tratterà dell’unico momento favorevole nell’arco di tutto l’incontro per la compagine dell’oratorio di S.Michele Arcangelo: sia tecnicamente ma soprattutto caratterialmente i nostri ragazzi riescono a riportare la partita su binari a noi favorevoli. Gli errori sottoporta lasciano finalmente spazio ai gol una, due (capitano sì, proprio tu, ti sei accorto che hai fatto gol!!??), tre volte: la pratica sembra risolta ma guai a perdere la concentrazione perché gli avversari sono pronti a sfruttare qualunque nostra distrazione. Dopo tutto l’hanno già dimostrato, siamo in vantaggio di solo due gol con ancora un tempo intero da giocare e il rischio che una partita che sembrava già abbondantemente chiusa si riapra è concretamente minaccioso dietro l’angolo. Malgrado quindi l’entusiasmo inizi a crescere oltre che sugli spalti anche tra i protagonisti in campo, lo staff tecnico riesce nel compito di tenere alta l’attenzione evitando pericolose distrazioni. Anche la stanchezza, dovuta alle oltremodo miti temperature del periodo (fa quasi più caldo oggi che certi giorni dell’estate appena trascorsa!), comincia a fare capolino ma i nostri aspiranti leoni riescono a mantenere l’iniziativa del gioco e grazie al primo gol stagionale di Matteo C. ed al quarto di giornata di Aziz mettono al sicuro il risultato finale. Alla fine il 6 - 3 con cui si chiude la partita rispecchia a pieno le reali differenze espresse in campo dalle due formazioni.

20141019_170526.jpgOttima la reazione del gruppo dopo la scialba prestazione di 7 giorni prima e soprattutto l’approccio mentale con cui abbiamo affrontato la partita; finalmente siamo riusciti a scendere in campo con la giusta leggerezza d’animo che l’impegno richiede senza tralasciare però impegno, concentrazione ed umiltà: del resto questo era il principale obiettivo che ci eravamo prefissati. Da migliorare invece qualche aspetto tecnico ma guai se non fosse così!

A domenica prossima dunque, sempre in casa, questa volta contro i Diavoli Rossi per confermare i progressi fatti e per toglierci qualche altra piccola soddisfazione.

 
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 28 - 36 di 467