Home arrow Polisportiva

Polisportiva

Questa sezione è dedicata alle attività della Polisportiva OR.PA.S.

La Polisportiva è attiva in diverse discipline sportive: calcio, maschile e femminile, ma anche basket, judo, danza.

Qui troverete le notizie e gli avvisi che riguardano le attività della Polisportiva OR.PA.S. 



2004 Giallo: 3 minuti di black out PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
lunedì 28 ottobre 2013

vsarca_2.jpg

 

ImbARCAta…Così è finita una partita iniziata nel migliore dei modi e terminata invece con la prima sconfitta stagionale.

Le similitudini con quanto accaduto 7 giorni prima ad una compagine ben più titolata della nostra, in quel di Firenze, sono parecchie: su tutte il risultato (4 – 2) e le modalità di come si è venuto a formare. Alla fine della partita, per quel che si è visto in campo, probabilmente il risultato di pareggio sarebbe stato il più giusto di tutti ma, si sa, nel calcio non sempre le cose vanno come dovrebbero andare e la grinta degli avversari ha avuto la meglio. Sta di fatto che, una gara che nella peggiore delle ipotesi sembrava ormai destinata a chiudersi in parità, ci ha visti costretti ad alzare bandiera bianca davanti ad una veemente rimonta che ci ha colti oltremodo impreparati e del tutto impotenti.

Evidentemente c’è tanta curiosità intorno alla nostra rinnovata formazione; complice la giornata uggiosa ma ancora calda, al cospetto del pubblico delle grandi occasioni (raramente abbiamo visto gli spalti del Cannarella così gremiti per una nostra partita), del coach e di alcuni compagni di squadra del recente passato, i giallo verdi, guidati per la prima volta dal triumvirato (Claudio, Michele, Matteo) al gran completo, sono costretti, all’ultimo minuto, a fare a meno di Luca, fermato da un improvviso attacco febbrile.

Anche questa volta partiamo bene, anzi meglio ancora di quanto fatto un settimana fa; dopo una manciata di minuti, infatti, siamo già in vantaggio grazie ad un bellissimo tiro di destro dell’esordiente “sottoleva” Matteo R. che si spegne in fondo al sacco della porta avversaria. Il primo tempo si conclude senza troppi problemi tant’è che Samuele non viene praticamente mai impensierito da alcun tiro avversario. Nel secondo tempo la reazione dell’Arca non si fa attendere: il pareggio arriva a circa metà tempo con un tiro su cui nulla può un incolpevole Nicola.

vsarca_3.jpgAbbiamo però la forza di non abbatterci e di riuscire a rimettere la testa avanti con una fortunosa conclusione di ribattuta di testa di Ricky che, con un’imparabile palombella, beffa, da quasi metà campo, difesa e portiere avversario.

Benché s’intravedano i primi segnali di stanchezza nelle gambe dei nostri, tuttavia il turbinoso turnover di cambi di Claudio ci permette di mantenere il controllo del gioco e di concludere la seconda frazione di gioco ancora in vantaggio. Il terzo tempo inizia sulla falsa riga del secondo: anche se con qualche affanno maggiore, la gara sembra avviarsi verso la conclusione senza particolari scossoni se nonché, un tiro senza troppe pretese, scagliato dalla tre quarti sinistra d’attacco avversaria, inquadra la porta e infilandosi tra le gambe della difesa sbuca, all’ultimo, davanti a Samuele senza dargli la possibilità d’intervenire. La conquista dell’insperato pareggio ha un duplice effetto: galvanizza gli arancio-blu e svuota delle residue forze le gambe dei leoncini. Sulle ali dell’entusiasmo per l’insperato pareggio gli avversari ci assediano e nei tre minuti successivi piazzano un “uno – due” degno dei migliori pugili. Subiamo due gol entrambi da palla inattiva, (calcio d’angolo dalla sinistra del portiere) entrambi imparabili (uno di testa e uno di ribattuta dopo una parata di puro istinto del nostro estremo difensore), che ci lasciano insieme ai nostri tifosi increduli ed allibiti. Complici il poco tempo residuo a disposizione e la stanchezza, l’Arca sventa tutti i nostri residui flebili tentativi di arrivare almeno al pareggio.

Termina così una partita dove, di sicuro, non possiamo rimproverare ai nostri ragazzi ne l’impegno ne la perseveranza ne la volontà di aver dato tutto quello che potevamo: purtroppo però è mancata un po’ di grinta e se a Cernusco, malgrado l’evidente fatica, le cose erano andate per il verso giusto, questa volta non riusciamo ad evitare l’imbarcata ed a portare a casa un risultato positivo.

Sul fronte dei singoli, ovviamente, coloro che hanno intrapreso da poco tempo la pratica di questo sport sono quelli che più di tutti pagano un caro prezzo sul fronte esperienza: in leggera flessione Matteo C. che, come Stefano e l’esordiente Aziz, paga oltremodo l’esagerata voglia di fare, bene Matteo R. che bagna l’esordio con un gol e una prestazione di grande sostanza, ordinati ma con ancora qualche indecisione di troppo Gabriel e Matteo L., non giudicabile e discorso a parte per un visibilmente emozionato Luigi al suo debutto. Detto già invece dei due portieri, sottolineiamo le buone prestazioni, ancora una volta, di Matteo S., Ludovico (sempre più a suo agio nel nuovo ruolo) e Riccardo mentre in leggera difficoltà un pur sempre generosissimo Andrea S., che non riesce ancora a trovare la via del gol e la continuità di gioco e rendimento necessaria.

Prossimo appuntamento per, speriamo, un pronto riscatto domenica 10/11 alle ore 16:30 per affrontare sempre tra le mura amiche il S. Luigi Trenno.

 
2004 Giallo: la strada e lo spirito son quelli giusti PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
lunedì 21 ottobre 2013

20130908_102618.jpg

IL FASCINO DEI NUMERI E DELLE COINCIDENZE ....231

…. per gli amanti della tattica, semplicemente, la disposizione in campo dei nostri leoncini.

…. per gli amanti della statistica (e non solo), invece, sono i giorni trascorsi da quel sabato di inizio marzo a cui risaliva l’ultima vittoria dei nostri colori in una gara di campionato.

Alcuni dei protagonisti di oggi lo erano stati, tanto o poco, anche allora ma OGGI sicuramente PROTAGONISTI lo sono stati TUTTI, vecchi e nuovi. Anche se la vittoria di allora era stata molto più agevole, quella di oggi, anche se più sofferta e giocata non contro un rivale “storico” come avvenne in quell'occasione (9-1 a casa del Pratocentenaro) ha un sapore sicuramente più dolce di allora ed un “peso specifico” 100 volte maggiore.

Allora l’inverno era agli sgoccioli ed il tiepido primo sole primaverile riscaldava un pomeriggio che sembrava uguale a tanti altri già vissuti e che, di lì a breve, pensavamo di continuare a vivere. Oggi, invece, 231 giorni dopo sempre un tiepido sole, ma questa volta autunnale, riscalda un pomeriggio che sicuramente mette la parola fine ad un “incubo” durato fin troppo e che speriamo segni l’inizio di una nuova ed ancor più bella avventura.

SI VOLTA PAGINA dunque, definitivamente, e nel miglior modo possibile, con una vittoria per 1 – 0 (bellissimo il gol di Luca, all’esordio con i colori gialloverdi) contro un avversario tosto che quest’anno è all’esordio nel campionato CSI, che aveva vinto alla prima di campionato in trasferta e che, seppur totalmente composto da atleti sottoleva per la categoria, siamo sicuri, darà filo da torcere a tutte le avversarie che affronterà.

E’ stata la VITTORIA di tutti, DI UN GRUPPO, dove tutti hanno portato il loro importante e prezioso contributo, dove tutti hanno dato il massimo e dove TUTTI SI SONO DIVERTITI; anche chi magari era un po’ più emozionato degli altri perché era alla sua primissima partita di calcio, anche chi magari sentiva addosso la paura di qualche responsabilità in più rispetto a quelle a cui era abituato fino ad’ora oppure perché giocava per la prima volta in un ruolo nuovo, anche chi alla fine magari non è uscito dal campo contentissimo della sua prestazione ma felice perché ha giocato, si è divertito ed alla fine ha festeggiato con i compagni come non accadeva da tanto, troppo tempo, cantando e urlando tutta la loro gioia all’interno degli spogliatoi. Abbiamo solo vinto una partita, lo sappiamo, ma questa vittoria per il morale, per l’ambiente, per il gruppo e costruita dal gruppo, ci voleva proprio.

Sicuramente il lavoro che attende Michele & Matteo (a proposito, ottima anche la loro “gestione delle risorse”, il loro approccio alla partita ed il loro atteggiamento nei confronti dei bambini) e Claudio non è poco ma, benché ancora a livello embrionale, abbiamo già potuto assistere a quello che, siamo sicuri, sarà il filo conduttore dell’intera annata: tanto gioco palla a terra, scambi a cercare sempre il compagno più libero, poco spazio ai lanci lunghi (se non proprio in casi estremi e disperati) ed agli individualismi e spazio per tutti. Forse, se proprio dobbiamo trovare una pecca, l’unica cosa che è un po’ mancata è stato il “fondo”: alla fine non ne avevamo proprio più e abbiamo rischiato di capitolare in un paio di occasioni. Questa volta però sia la dea bendata, che ci ha restituito quanto invece ci aveva negato in un paio di frangenti nel corso dei primi due tempi, che i provvidenziali interventi di Ludovico e Gabriel in difesa e Samuele tra i pali hanno evitato la beffa finale. Ma è stato bello e giusto così perché siamo usciti dal campo avendo dato tutto e anche di più: il 101% di quello che avevamo, senza risparmiarci.

Impossibile dunque trovare qualcuno che si sia distinto più degli altri anche se, alla fine, probabilmente la concretissima prestazione senza sbavature di Ricky a metà campo è stata la chiave di volta dell’intero incontro. Già detto dunque di Luca, man of the game, bene anche gli altri esordienti in gialloverde Matteo C. sulla fascia sinistra (una spina nel fianco del centrocampo avversario), Stefano (ordinato e diligente sia in fase difensiva che a centrocampo), Matteo L. e Aldo sulla fascia destra che i “veterani” Andrea (sia in veste di attaccante che di ala destra), Matteo S. (sia in difesa che a centrocampo) e Nicola tra i pali (anche se deve acquisire un pizzico di maggiore sicurezza).

 

Appuntamento quindi a domenica quando, per l’esordio tra le mura amiche, incontreremo alle 16:30 l’Arca Milano.

u10_2g.png 
 
 
Video inizio stagione PDF Stampa E-mail
Orpas 2000
domenica 20 ottobre 2013

Preparazione a stagione 2013/2014 - amichevole POSL Corsico - ORPAS

 

 

 

 
Primi calci 2013: la festa dei piccoli! PDF Stampa E-mail
Generale
mercoledì 16 ottobre 2013

img_6077compressed.jpg

A detta di molti è la più bella festa di sport che realizziamo sul nostro campo. Il torneo "Primi calci - Luciano Vezzani"  è il tradizionale appuntamento di fine settembre - inizio ottobre che coinvolge i bambini più piccoli tra quelli che gravitano intorno al nostro Oratorio. Bambini tra i sette e i dieci anni che in molti casi sono alla loro prima esperienza sportiva e che si trovano per un paio di domeniche protagonisti di un torneo che prevede solo vincitori qualunque sia il risultato del campo. Una festa gioiosa e divertente con un pubblico di mamme, papà, nonne e nonni che applaude tutti senza distinzioni di maglie e colori.
Anche quest'anno è stato così con quasi 100 bambini divisi in 8 squadre dalle divise sgargianti e i nomi altisonanti: Chelsea, Liverpool, Arsenal e Manchester (la premier League!) e poi ancora Bayern, Borussia, Amburgo e Shalke 04 (la Bundesliga!). Tutti insieme per una festa indimenticabile ed emozionante che ha coinvolto per due domeniche tutta l'Orpas!

 
2004 Giallo: l’anno che verrà PDF Stampa E-mail
Orpas 2004 giallo
martedì 08 ottobre 2013

“Bisogna avere sempre la capacità di affrontare ogni nuova sfida con umiltà, ma anche con coraggio ricordandoci che siamo tutti nani sulle spalle dei giganti e che qualche volta anche i Davide hanno avuto la meglio sui Golia”

Ignoto

Ci siamo lasciati a fine luglio con il cartello “Lavori in corso” che campeggiava, sinistro e carico d’incertezze, sulla nostra compagine e ci ritroviamo alla vigilia dell’inizio di campionato con qualche certezza in più e qualche sfida ancora da fronteggiare.

20042005.jpg

Dopo il ritiro precampionato, affrontato a ranghi ridottissimi, con i soli “superstiti” della stagione passata, (a proposito, ancora un grazie enorme ai dirigenti Max, Edo, Andrea, Nando, agli accompagnatori, agli allenatori Matteo e Simone, a Marco, Filippo, Alessandro ed a tutto il gruppo 2005 che hanno condiviso con noi i tre giorni di Chiesa Valmalenco e senza i quali saremmo stati impossibilitati a giocare sia le partitelle d’allenamento che quelle  di “Gaudio Cup”) i primi allenamenti sono serviti più che altro a conoscere ed iniziare ad integrare il nutrito numero di nuovi elementi che, giorno dopo giorno, ha rimpolpato le nostre file. Alla fine sono ben 9 ( Matteo C., Matteo L., Luca, Gabriel, Aziz, Matteo R., Aldo, Luigi e Stefano) infatti i nuovi “leoncini” che saranno chiamati ad affrontare insieme ai “veterani” la stagione sportiva alle porte e che speriamo con l’aiuto e la complicità del rinnovato staff tecnico, composto dagli M&M’s (Michele & Matteo) coordinati dal “veterano” Claudio Lombardo, riescano a divertirsi ed a fare emozionare e divertire anche noi ancor più di quanto accaduto fino ad oggi.

Mentre prosegue, dunque, la preparazione alla nuova stagione con gli appuntamenti settimanali raddoppiati rispetto allo scorso anno (all’allenamento del martedì dalle 17 alle 18,30 si è aggiunto, stabilmente, quello del venerdì dalle 18 alle 19), è già tempo di campionato: il CSI ha infatti diramato la composizione dei gironi ed i calendari del campionato Under 10 al quale parteciperemo.

Quest’anno ci tocca il girone A con la prima giornata che ci avrebbe dovuto vedere impegnati sul campo di casa contro il S. Carlo Milano invece, causa l’indisponibilità della squadra avversaria, saremo costretti, nostro malgrado, a rinviare il nostro debutto di 7 giorni quando affronteremo in quel di Cernusco S/N l’ASO 2005. L’ultima domenica di ottobre sarà la volta dell’Arca Milano doverci venire a far visita tra le mura amiche del “Cannarella”, mentre nel fine settimana di Ognissanti faremo visita alla conosciuta compagine del Fortes in Fide. A seguire l’ultima gara casalinga del girone d’andata ci vedrà opposti al S.Luigi Trenno mentre, prima di affrontare la trasferta di Arese sul bellissimo campo del Don Bosco, ci sarà tempo per l’unico derby che, in questi anni, non avevamo ancora avuto modo di disputare in campionato: la sfida in casa del Precotto. Un campionato vario, composto sia da squadre conosciute che sconosciute, con “trasferte” più o meno lunghe e che ci darà sicuramente l’opportunità di far fare la necessaria esperienza a chi ne avrà bisogno.

2004_ritiro_2013.jpgAppuntamento dunque al 19/10 per la prima trasferta a Cernusco contro l’ASO 2005 e nel frattempo………. Forza ORPAS!!

 

u10_1g.png
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 64 - 72 di 470